CAI – FOCUS


  • 16-Jun-2020: A Campomorone (GE) alunni in montagna anche durante la didattica a distanza - Focus

    16 giugno 2020 - Cinque escursioni virtuali organizzate in montagna (anche di più giorni), che hanno coinvolto le classi prima, seconda e terza (68 alunni dagli 11 ai 14 anni), con 17 insegnanti, due accompagnatori delle Sezioni Cai di Bolzaneto e Sampierdarena e cinque volontari della Croce Rossa di Campomorone, oltre a 18 tra rifugisti, scrittori, esperti, guide alpine, naturalistiche e dei musei incontrati in ogni singolo viaggio d'istruzione. Questi i numeri delle attività virtuali portate avanti dalle Classi delle Montagne della scuola media Alice Noli di Campomorone (GE) nel periodo di didattica a distanza causato dal coronavirus (marzo-giugno 2020).

  • 18-May-2020: La montagna riapre: rispetto delle regole, responsabilità, prudenza ed educazione per tutti i frequentatori - Focus

    18 maggio 2020 - Le raccomandazioni e le regole per il ritorno alla frequentazione della montagne e dei rifugi, diffuse dal Club alpino italiano la settimana appena trascorsa, sono state l'oggetto del quarto (e ultimo) incontro on line di ieri tra l'alpinista Hervé Barmasse e il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti.

  • 11-May-2020: Comportamenti corretti degli escursionisti e take away in diversi rifugi nella prima settimana di Fase 2 in montagna - Focus

    11 maggio 2020 - “Facciamo il punto dopo una settimana di Fase 2, per capire effettivamente quanta libertà ci è stata data e per parlare di tutti quei professionisti che grazie alla montagna lavorano. Sono stato un po' in giro, le persone sono state quasi tutte molto attente alle regole, a parte pochissimi. Se noi siamo bravi a rispettare le regole che ci sono state date la montagna resterà aperta: rispettiamo la montagna e di conseguenza gli individui che la frequentano”.

  • 04-May-2020: “Torneremo in montagna tenendoci per mano”: on line decine e decine di foto, video, disegni e pensieri dei giovanissimi Cai - Focus

    4 maggio 2020 - «Se noi adulti riusciamo a trovare nuove modalità di unione e di solidarietà, proprio come ci insegnano la frequentazione della montagna e la natura, che ogni giorno ci dimostra che solo se uniti possiamo affrontare questi giorni complicati, per i giovani che accompagniamo la cosa è più difficile da comprendere. Il coronavirus li costringe a dover stare distanti da amici, parenti e persone care e se noi mordiamo il freno e accettiamo l’inattività per dovere, immaginatevi come possono stare loro».

  • 04-May-2020: Responsabilità e prudenza nella Fase 2 in montagna - Focus

    4 maggio 2020 - “Quello che dal 4 maggio è consentito praticare è un'attività sportiva o motoria individuale o insieme a una persona convivente, sempre nel rispetto di distanze e, in alcune regioni come Lombardia e Piemonte, con le mascherine. Il punto importante è che, in risposta al quesito della lettera che ho mandato i giorni scorsi al Presidente del Consiglio Conte, l'attività sportiva o motoria in questione può essere praticata con l'unico limite territoriale della regione in cui ci si trova. Altro aspetto importante è che si potrà raggiungere la località nella quale praticarla con mezzi pubblici o mezzi propri”. Con queste parole il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti ha iniziato, ieri, la seconda conversazione in diretta Instagram con l'alpinista valdostano Hervé Barmasse.

  • 27-Apr-2020: Una nuova frequentazione della montagna tra rispetto delle distanze, responsabilità, regionalizzazione delle mete e kit per i rifugi - Focus

    27 aprile 2020 - “La montagna è scuola di carattere, di onestà, di solidarietà e di amore per la natura”: queste parole di Luigi Bombardieri compongono la nuova frase riportata sulle tessere del Club alpino italiano. E' partita da qui la conversazione on line di ieri pomeriggio tra Hervé Barmasse e il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti, in diretta sul profilo Instagram del grande alpinista valdostano. Un incontro, denominato “Il futuro degli sport outdoor di montagne e dell'alpinismo ai tempi del coronavirus”, al quale hanno assistito circa 1300 persone.

  • 27-Apr-2020: L'importanza della “montanità” nell'ormai prossima Fase 2 - Focus

    25 aprile 2020 - Una rinnovata attenzione alla specificità della montagna nell'ormai prossima Fase 2 da parte delle istituzioni, da quelle locali a quelle nazionali, fino ad arrivare all'Europa. Attenzione che non deve tradursi in semplice assistenzialismo.

  • 14-Feb-2020: “Nelle squame di una trota”: ottimi riscontri dai bambini e insegnanti - Focus

    14 febbraio 2020 - «Oggi è una mattina davvero speciale: le nostre maestre ci accompagnano in palestra dove ci attende una bella sorpresa. Ci siamo! Vediamo dei grandi teli neri appoggiati sopra ad una struttura di metallo: “Forse è una casa stregata!”. “Forse un acquario con dei pesci!”. “Forse è l’ingresso di un luogo magico !”... Pensiamo pieni di curiosità. Ci chiedono di metterci in fila, di sollevare il telo che ricopre l’entrata e di procedere lungo il tunnel».

  • 24-Jan-2020: Moro-Lunger Karakorum: gli incidenti possono capitare in luoghi e momenti che alle tifoserie del web possono sembrare banali - Focus

    24 gennaio 2020 - La spedizione invernale di Simone Moro e Tamara Lunger si è conclusa prima del tempo. I due alpinisti si erano recati nel cuore del Karakorum rincorrendo un obiettivo ambizioso. Quello di concatenare, in inverno, l’ascensione di Hidden Peak e Gasherbrum II. Dopo un inizio di stagione non così facile, dal punto di vista meteorologico, sabato 18 gennaio, mentre procedeva verso il campo 1 dell’Hidden Peak in cordata con Tamara Lunger, Moro è precipitato un crepaccio che si è improvvisamente aperto sotto i suoi piedi.

  • 22-Nov-2019: Il morso di zecca in montagna - Focus

    22 novembre 2019 - Il convegno "Zecche, un problema emergente anche in provincia di Bergamo" ha avuto luogo alle ore 8,30 di sabato 26 ottobre 2019 presso la sede dell’ordine dei Medici della provincia di Bergamo. Hanno introdotto i lavori Guido Marinoni, presidente dell’Ordine dei Medici di Bergamo e Benigno Carrara, presidente della Commissione Medica del CAI di Bergamo.

  • 18-Nov-2019: Alto Adige: situazioni glacialismo 2019 "allarmante" - Focus

    18 novembre 2019 - Nella passata estate del 2019 sono stati controllati dagli operatori del Servizio Glaciologico Alto Adige ben 43 ghiacciai, distribuiti sull’intero territorio della Provincia di Bolzano.
    I rilievi sono principalmente consistiti nelle misure di variazione delle fronti fatti rispetto a specifici segnali di riferimento localizzati davanti alle stesse. Inoltre sono state effettuate osservazioni e fotografie (da stazioni fotografiche segnalate per poter consentire il confronto negli anni) al fine di descrivere lo stato in cui si sono venuti a trovare le masse gelate alla fine della stagione di ablazione.

  • 11-Jul-2019: Un allievo del corso di introduzione alla spelelogia della Sat Bindesi si laurea con una tesi sull’argomento - Focus

    11 luglio 2019 - Laurearsi con una tesi sulla speleologia, anche grazie alle conoscenze apprese durante il corso di “Introduzione alla speleologia" organizzato dal Gruppo Speleologico della SAT Bindesi Villazzano. È successo a Lorenzo Cerra, che ha frequentato la diciottesima edizione del corso di cui è direttore Walter Bronzetti.

  • 01-Jul-2019: Riposta all’articolo dal titolo “Ma il mondo finirà per il caldo o per il freddo?” a cura del Dott. Franco Secchieri pubblicato sul notiziario del Club Alpino Italiano il 20 maggio 2019 - Focus

    1 luglio 2019 - Carissimi lettori de Lo Scarpone,
    di recente è apparso un contributo sul sito di questa rivista: si tratta di un commento della situazione meteorologica dei primi mesi del 2019 da parte del Dott. Secchieri (“Ma il mondo finirà per il caldo o per il freddo?”, 20 maggio 2019), collega glaciologo che apprezziamo per la sua instancabile attività di monitoraggio sui ghiacciai delle Dolomiti e della Provincia di Bolzano. Nel testo, oltre che una breve descrizione degli eventi meteorologici che hanno contraddistinto nelle nostre regioni l'inverno e la primavera 2019, è presentato un confronto tra tali situazioni, il cambiamento climatico attuale e la naturale variabilità del clima. Siamo rimasti un poco sorpresi da alcune considerazioni riguardo alla storia del clima più o meno recente e in particolare di quello alpino. Alcune delle conclusioni riportate nel testo, potrebbero a nostro avviso portare a un’errata comunicazione di tematiche delicate ed importanti quali sono quelle legate ai cambiamenti climatici.

  • 01-Jul-2019: In alta quota da zero a cento anni - Focus

    1 luglio 2019 - Sabato 4 maggio 2019 ha avuto luogo presso la sala Anna Proclemer del Tetro Sociale di Trento il consueto Convegno della Società Italiana di Medicina di Montagna. L’evento dal titolo “Il cambiamento climatico e la frequentazione della montagna da 0 a 100 anni” è stato organizzato in occasione del Trento Film Festival 2019.

  • 22-May-2019: Alpinismo giovanile CAI Bolzaneto, un fine settimana come un arcobaleno fra le nuvole - Focus

    22 maggio 2019 - Il bivacco del 18-19 maggio nel Parco delle Mura di Genova è stata un’attività congiunta per i ragazzi dei corsi AG Base 1° fascia e Base 2° fascia del CAI Bolzaneto… ma non solo, perché nella giornata di domenica a noi si sono uniti anche i ragazzi dell’Alpinismo Giovanile del Cai Baveno e del Cai Stresa, in una gita che ha contato la partecipazione di circa 70 persone fra ragazzi e adulti.
    Abbiamo un sacco di cose da raccontare ma… andiamo con ordine!